top of page
pexels-pixabay-40020.jpg

Crema viso Avena per pelli delicate
Avena e Liposomi di Ialuronico
Emolliente e Lenitiva

Crema viso dalla texture corposa, dove la combinazione di estratti naturali restitutivi lavorano insieme per contrastare i segni dell’irritazione cutanea dovuti a inquinamento ambientale, stress e cosmetici aggressivi.


Con Ialuronico di sodio ad alto peso molecolare incapsulato liposomicamente che aiuta a migliorare l’idratazione, l’elasticità e la compattezza della pelle grazie alle sue proprietà leganti l’acqua e al sistema di rilascio controllato negli strati superficiali della pelle.


La presenza di beta-glucano conferisce all ‘estratto di Avena proprietà idratanti e filmogene, che completano l’azione lenitiva del trattamento con grande beneficio delle pelli più delicate.


Anche per contorno occhi e décolleté.

Ingredients:Aqua, Polyglyceryl-3 Methylglucose Distearate, Glycerin, Punica Granatum Seed Oil*, Corulys Avellana Seed Oil*, Oryza Sativa Bran Oil, Helanthius Annus Seed Oil*, Cocos Nucifera Oil*, Cetearyl Alcohol, Oryza Sativa Starch, Avena Sativa Kernel Extract, Sodium Hyaluronate, Lactic Acid, Xanthan Gum, Lecithin, Tetrasodium Glutamate Diacetate, Phenetyl Alcohol, Caprylyl Glycol, Maltodextrin, Parfum**(*da Agricoltura Biologica, **Ifra Certificato)

Vegan: Non contiene ingredienti di origine animale

La lista di ingredienti può subire dei cambiamenti, occorre far riferimento all'inci indicato nella scheda presentazione campione prodotto per la lista ingredienti più aggiornata, su richiesta del cliente.

Pelle sensibile

La pelle sensibile è un fenomeno in costante crescita tra la popolazione globale, tanto da essere stata definita dall’Oms la quarta problematica cronica della cute. Si tratta di una condizione spesso sottovalutata, anche a causa delle difficoltà legate all’identificazione e standardizzazione dei sintomi che la contraddistinguono, i quali sono nella maggior parte dei casi di natura soggettiva.

 

La pelle sensibile è, infatti, caratterizzata dal verificarsi di sensazioni di fastidio come pizzicore, bruciore, dolore, prurito e formicolio in risposta a stimoli che normalmente non dovrebbero provocare simili reazioni.


Diversi studi suggeriscono un collegamento tra fragilità cutanea e alterazioni della barriera epidermica, il cui indebolimento causa disidratazione e facilita la penetrazione di agenti irritanti o allergeni.


Tra i principali fattori che innescano la sensibilità cutanea vi sono le condizioni ambientali, l’inquinamento e l’uso di ingredienti cosmetici particolarmente aggressivi.

 

Se da un lato gli agenti climatici indeboliscono le naturali barriere cutanee, dall’altro l’applicazione regolare di sostanze cosmetiche potenzialmente irritanti favorisce l’insorgenza di fenomeni infiammatori, disidratazione ed arrossamento.

 

Tuttavia, limitare le cause ai soli elementi esogeni e chimici sarebbe un errore, in quanto anche la componente individuale del soggetto gioca un ruolo chiave: stress prolungato, stile di vita da correggere, patologie e cambiamenti ormonali sono condizioni che contribuiscono allo scatenarsi dell’irritazione cutanea.

bottom of page